Monologhi teatrali femminili

La signora col cagnolino di Cechov- Prima scena

La storia d’amore fra un cinico maschilista e una giovane timida collegiale. I personaggi di Cechov hanno tutti uno spessore e una caratterizzazione fantastica. Scritto nel 1899 “La Signora col cagnolino” è un testo che riadattato sarebbe ben trasportabile ai giorni nostri. Vi propongo la prima scena col consiglio di leggere il testo! PRIMO TEMPO […]

Leggi altro
poesia&poesia

Cesare Pavese – La Notte

Ma la notte ventosa, la limpida notte che il ricordo sfiorava soltanto, è remota, è un ricordo. Perdura una calma stupita fatta anch’essa di foglie e di nulla. Non resta, di quel tempo di là dai ricordi, che un vago ricordare. Talvolta ritorna nel giorno nell’immobile luce del giorno d’estate, quel remoto stupore. Per la […]

Leggi altro
Dizione

Lesson N° 5: è aperta o é chiusa? Regole, eccezioni ed esempi

Cominciamo il nostro viaggio nel mondo delle regole con la lettera “e” che, nell’ortografia italiana, rappresenta due vocali: la “è” foneticamente di suono aperto e la “é” foneticamente di suono chiuso.Entrambe, come si può notare, si possono distinguere l’una dall’altra a seconda dell’accento tonico grave o acuto. La vocale “E” con accento grave: “ è […]

Leggi altro
Monologhi teatrali femminili

L’ispettore generale dialogo Bòbčinskij e Dòbčinskij….è arrivato il funzionario?

Siamo in in una piccola cittadina Russa agli inizi dell’Ottocento,  quando la tranquillità quotidiana degli abitanti viene scossa dalla notizia dell’arrivo di un Ispettore generale da San Pietroburgo, mandato per fare dei controlli ai notabili del posto. Personaggi grotteschi, brillanti, sopra le righe. Equivoci, malintesi una commedia che ha riscontrato numerosi successi fino ad arrivare […]

Leggi altro
Dizione

LESSON N°4: Consigli ed esercizi per migliorare l’articolazione fino ad arrivare ad una lettura interpretativa

Cominciamo col sottolineare la differenza tra: articolazione, lettura, recitazione e declamazione. ARTICOLARE: Esprimere chiaramente, distintamente le varie sillabe in modo che la parola sia comprensibile e nitidamente pronunciata. LEGGERE: Seguire con gli occhi quanto è scritto, sia tacitamente, sia esprimendo le singole frasi con la forza e la limpidezza necessaria per farle intendere agli altri. […]

Leggi altro