Dizione

Introduzione alla dizione

Vuoi imparare la dizione velocemente? Studia le regole e mettile subito in pratica!

Un pò di tempo, fa mi ha scritto Francesca chiedendomi se conoscevo dei tutorial attendibili su YouTube per lo studio della dizione. Innanzi tutto la ringrazio di cuore di seguire Pillole di Teatro e di averci contattato 🙂 Questa sua domanda mi ha fatto tornare in mente i miei esordi: la prima scuola di recitazione Continue Reading

Lesson N° 5: è aperta o é chiusa? Regole, eccezioni ed esempi

Cominciamo il nostro viaggio nel mondo delle regole con la lettera “e” che, nell’ortografia italiana, rappresenta due vocali: la “è” foneticamente di suono aperto e la “é” foneticamente di suono chiuso.Entrambe, come si può notare, si possono distinguere l’una dall’altra a seconda dell’accento tonico grave o acuto. La vocale “E” con accento grave: “ è Continue Reading

LESSON N°4: Consigli ed esercizi per migliorare l’articolazione fino ad arrivare ad una lettura interpretativa

Cominciamo col sottolineare la differenza tra: articolazione, lettura, recitazione e declamazione. ARTICOLARE: Esprimere chiaramente, distintamente le varie sillabe in modo che la parola sia comprensibile e nitidamente pronunciata. LEGGERE: Seguire con gli occhi quanto è scritto, sia tacitamente, sia esprimendo le singole frasi con la forza e la limpidezza necessaria per farle intendere agli altri. Continue Reading

Lesson N°3: Come ottenere chiarezza, verità ed eleganza durante la recitazione

La dizione è l’eleganza verbale…. CHIAREZZA + VERITÁ = ELEGANZA  La CHIAREZZA la si ottiene con una esatta e nitida pronuncia (Si può pronunciare bene e articolare male e viceversa). Elementi base sono la voce e il respiro. La VERITÁ è l’essere credibile; non allontanarsi perciò dal proprio naturale, ma eserci- tarsi al suo miglioramento, Continue Reading

Lesson N° 2: Accento – Durata – Intensità e Intonazione – Pausa – Velocità e Ritmo.

– L’ACCENTO L’accento espiratorio. E’ detto anche intensivo o dinamico; a seconda della sua posizione le parole si distinguono in: Tronche: quando l’accento cade sull’ultima sillaba (virtù). Piane: quando cade sulla penultima (amóre). Sdrucciole:quando cade sulla terzultima (tàvola). Bisdrucciole: quando cade sulla quartultima (fàbbricalo). Quando per la esatta dizione di una parola le vocali  e Continue Reading

About me

Sara

Ci sono luoghi magici, luoghi nella quale ti senti bene, luoghi che ti rendono felice, emozionandoti e facendoti sentire vivo. Per me quel luogo è il Teatro

Get new posts by email