TOP 5: cinque monologhi femminili tratti dal cinema consigliati da Pillole di Teatro

Ciao a tutti! Ben tornati ad una nuova classifica di Pillole di Teatro 🙂 Oggi parleremo di cinema al femminile, ho selezionato per voi cinque monologhi femminili tra i più cliccati….fatemi sapere se condividete questa classifica ;)! Al primo posto… 1 – Tratto dal film Segreti Segreti di Giuseppe Bertolucci il monologo di Stefania Sandrelli: Continue Reading

E’ arrivato il momento di fare teatro!

C’era una volta un piccolo palcoscenico, quattro assi incrociate traballanti e un bambino che ci saltellava sopra divertito. Continuava a saltellare come un grillo, mentre le assi scricchiolavano leggermente sotto i suoi piedi. Ad un tratto il bambino si fermò, guardò verso l’orizzonte e cominciò a raccontare una breve storiella: “Ciao a tutti, Signori e Continue Reading

TOP 7 : Sette bellissimi monologhi sull’amore tratti dal cinema.

Ho sempre pensato che sia impossibile descrivere l’amore con le parole. “Cos’è l’amore?” Risposta: ……………….. SILENZIO. Solo il silenzio può trasmettere il profondo significato dell’amore, ma nel cinema e nel teatro moltissimi autori hanno tentato di descrivere questo sentimento nelle sue diverse sfaccettature. E allora : “Cos’è l’amore?” Possiamo dire che è il motore di Continue Reading

Scrivere a ruota libera: consigli utili per realizzare il vostro monologo interiore.

Carta e penna. Ambiente tranquillo, silenzio e solitudine. Nient’altro. Sono solo questi gli ingredienti base per un buon esercizio di scrittura libera. Ah no, dimenticavo, aggiungerei anche un pizzico di fantasia e di leggerezza! Ecco a voi qualche consiglio per iniziare a impostare il proprio monologo interiore: Prima di cominciare, stiamo qualche minuto con gli occhi Continue Reading

Filastrocca dal libro di Gramellini: “L’ultima riga delle favole”

Un libro per romantici: è stato proprio leggendo “L’ultima riga delle favole” che mi sono “innamorata” di Gramellini, divorando in seguito anche gli altri suoi libri. L’ho scoperto casualmente, un volantino di Torino spiritualità. Ero ai Giardini Reali con gli amici. Mi ficcarono in mano questo volantino e stranamente lo lessi e ancor più stranamente Continue Reading

Si può sopravvivere lavorando come attore in Italia ( anche se non sei il figlio di Marchionne)?

Si può sopravvivere lavorando come attore in Italia? (Già il fatto che abbia utilizzato inconsciamente la parola “sopravvivere” e non “vivere” dice tutto). Questo è un bel tasto dolente. L’affermazione: “Fare l’attore è solo per ricchi“, ha un suo fondo di verità. I corsi di recitazione sono piuttosto costosi, a meno che non si riesca Continue Reading