Ciao a tutti, oggi parliamo di personaggi maschili teatrali. Non la solita TOP dei monologhi più belli o cliccati, bensì una TOP 5 dei personaggi maschili più odiosi 🙂 Più esplicitamente, quelli che non vorrei mai incontrare nella vita reale!

1- Al primo posto DEMETRIO, dalla commedia di Shakespeare “Il Sogno di una notte di mezz’estate”.
Prima seduce Elena, poi la lascia perché si scopre innamorato di Ermia, la migliore amica di Elena che oltretutto non se lo fila per niente. L’uomo che non sa cosa vuole nella vita. Fa soffrire entrambe le due amiche portandole al litigio e alla gelosia, complice anche la pozione magica di Puck. Folletti e fiori dalle strane proprietà non basteranno a giustificarlo,  rimane e rimarrà pur sempre un pessimo esempio maschile.
Uno di quelli che davvero non vorresti mai incontrare!

2- Al secondo posto JOHN PROCTOR personaggio tratto daIl crogiuolodi Arthur Miller.
Il bravo John è sposato con una brava donna, purtroppo malata e forse un pò austera. Quando la giovane e passionale Abigail s’innamora di lui, ecco che il bravo John, attratto irresistibilmente dalla fanciulla, non può far altro che cedere e tradire così la sua dolce mogliettina.
Però, ovviamente poi rinnega tutto, cercando di azzittire Abigail persino con le minacce.
Si sente in colpa nei confronti della moglie, teme le lingue malefiche e pettegole dei sui concittadini e così si mette al loro stesso livello. Ok, va bene, alla fine in tribunale ammette le sue colpe, quando si ritroverà però con le spalle al muro…bocciato pure lui!

3- Al terzo posto Helmer da “Casa di Bambola” di Ibsen: l’uomo che vorresti prendere a testate fino allo svenimento. L’uomo che non capisce, che non vuole capire, che non vuole farsene una ragione. L’uomo che protegge, che si prende cura, che non ammetterà mai di avere delle debolezze, di sbagliare o cedere a qualche insicurezza. Lei è la sua allodoletta. Punto. Quando lo affronta con le valige in mano lui crolla, ciononostante non capisce.
Ascolta e sente solo quello che vuole sentire, razionalizza i sentimenti, li imborghesisce, ma non fa mai un passo indietro. Troppo è l’orgoglio. O lo accetti o scappi e Nora giustamente scappa.

4- Al quarto posto Romeo. Immagino che lo conosciate tutti, tratto da “Romeo e Giulietta” di Shakespeare. Lo so che vi sembrerà strano trovare proprio lui nella classifica degli uomini “che non vorrei mai incontrare”, ma è proprio così. Romeo è un ingenuo. Imbranato è dire poco. La furbizia non l’ha mai sfiorato.
Ti sembra il caso si assassinare il cugino della donna con la quale ti sei appena sposato? Oltretutto quando? La sera prima di andare a letto con lei! Dopo la prima notte sei già bandito, non hai fatto in tempo a perdere la verginità che già hai rovinato tutto. Il genio del romanticismo.
L’uomo che ti fa innamorare fino alla morte. Letteralmente in questo caso! Mi spiace, ma per me è bocciato!

5 – E infine al quinto posto, per quanto mi riguarda, il più odioso tra tutti i personaggi teatrali in assoluto…. GODOT da “Aspettando Godot” di Beckett. L’uomo che aspetti, ma non ARRIVA MAI. Quello che non sai neanche che faccia abbia, ma lo aspetti. Stai lì, ore, giorni, mesi, anni e lui non arriva. Io penso che in qualche sperduto periodo della propria vita, ogni donna abbia aspettato Godot. Due lunghissimi atti, quasi la decisione d’impiccarsi, così per ammazzare il tempo, ovvio, non sé stessi. Tutto questo mentre si attende, fiduciosi, speranzosi, lo stramaledetto Godot! A differenza degli altri, per quanto riguarda Godot, almeno ho la certezza di non incontrarlo mai 🙂


CONSIGLIATI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *