C’è chi parte e chi resta.
Chi dorme e chi sogna ad occhi aperti.
C’è chi corre inseguendo ideali della quale in fondo non è così convinto.

C’è chi si butta nella mischia senza sapere il perché.
Chi urla e chi sbuffa.
Chi ama e chi distrugge.
Chi vive e chi scappa.
Chi accetta e chi dice “No”

C’è un mondo infinito,
sfaccettato.

C’è la luce, ma anche il buio.
C’è chi soffre col sorriso e chi piange per la gioia.

C’è chi preferisce il vino,
Chi beve solo birra.
Ci sono anche gli astemi.
e quelli che suonano i campanelli nella notte a caso.

Ci sono i giovani e ci sono gli anziani,
e poi ci sono i giovani negli anziani.


Ci sono le ragnatele e i boccioli di rosa con la rugiada.
I cavalli con la criniera e i canguri saltellanti.

C’è chi si muove lentamente e chi si affretta inciampando in continuazione.
C’è chi ha la testa dura come il marmo e il cuore tenero come una mousse al cioccolato.
C’è anche chi ha la mousse al cioccolato nella testa.

C’è un mondo infinito
sfaccettato.

C’è un bisogno incredibile di dire, di fare, di essere.
Di partire e di restare, di dormire e di sognare ad occhi aperti….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *