Tratto da La Serra di Harold Pinter. Roote è un personaggio molto ambiguo, vuole apparire in un modo, ma la sua vera essenza a tratti lo tradisce….

ROOTE: Esatto! (Pausa). Però qualche volta penso di essere stato un po’ lento nell’introdurre dei cambiamenti.
Dopotutto cambiare è l’ordine delle cose.
Cioè, voglio dire, è nell’ordinedelle cose, non è l’ordine delle cose, è nell’ordine delle cose.

(Breve pausa).

Tuttavia, ogni tanto penso che avrei potuto istituire più cambiamenti… se ne avessi avuto il tempo. Non dico molti cambiamenti o cambiamenti drastici. Non sono necessari.
Ma, per esempio, questo uso dei numeri. Sarebbe così più semplice se li chiamassimo con i loro nomi. Non faremmo tutta questa confusione. Dopotutto non sono mica dei criminali.
È solo gente che ha bisogno di aiuto, a cui cerchiamo di dare quell’aiuto, in un modo o nell’altro, con tutta la discrezione, e il criterio che abbiamo a disposizione, perché riacquistino la fiducia, fiducia in se stessi, fiducia negli altri, fiducia nel… mondo.

E che caspita? Dopotutto è gente raccomandata personalmente dal Ministero. Non sono mica dei Tizio, Caio o Sempronio… qualsiasi.

(Si ferma, rimuginando)

Spesso penso che deve essere deprimente… in un certo senso… essere considerati sempre e solo dei numeri. Dopo qualche anno che sono qui magari non si ricordano nemmeno il nome che gli hanno dato ì loro padri. O le loro madri.

(Pausa).

Uno degli scopi di questo istituto è quello di incutere fiducia, in ognuno di loro, quella fiducia che permetterà loro un giorno di dire «Io sono… Gubbins» tanto per fare un esempio.

Non facile, non facile, lo so, ma certo il fatto che ci rivolgiamo a loro sempre come a un 5244 qualsiasi, rende il compito due volte più difficile, non crede? Noi perdiamo memoria dei loro nomi e loro perdono memoria dei propri nomi.

Spesso mi domando se questo sia un metodo giusto.

(Si siede alla scrivania)


TESTO COMPLETO : La SERRA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *