Lady-Macbeth-1972

Lady Macbeth è uno dei personaggi più “forti” shakespeariani, una donna ambiziosa, bramosa di potere. La Lady nera; convince Macbeth a sporcarsi le mani di sangue, per diventare re e poi prende il controllo della situazione. Un personaggio dalle mille sfaccettature psicologiche. Una sfida per ogni attrice.


ATTO V – SCENA I – (La follia di Lady Macbeth – monologo)

Dunsinane, il castello di Macbeth.

Entra LADY MACBETH con un candeliere in mano

Si stropiccia le mani

LADY MACBETH – Un’altra macchia!…Via, maledetta macchia!… Via, ti dico! Uno, due tocchi…Su, questo è il momento! L’inferno è tenebroso…. Vergogna, mio signore, che vergogna! Un soldato, e così pieno di paura! Ma che bisogno c’è d’aver paura che lo si scopra, se non c’è nessuno che può chiedere conto a noi potenti? Però, chi mai avrebbe immaginato che il vecchio avesse in corpo tanto sangue!…

Il signore di Fife aveva moglie. Dov’è ora la moglie?… Ah, saranno mai pulite queste mani?… No, basta mio signore, basta, basta! Con questi eccessi tu rovini tutto!

Qui sa ancora di sangue: non basteranno tutti i balsami d’Arabia a profumar questa piccola mano. (Sospira)

Làvati le mani…. La vestaglia….Non esser così pallido…. Te l’ho già detto: Banquo è sotterrato, e non può più levarsi dalla fossa.

A letto, a letto, a letto! Bussano giù alla porta. Andiamo a letto!

Esce

 

Testo —>  Macbeth


Consigliati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *