Cos’è l’amore? Non lo so più…

Avevo sedici anni quando fantasticavo sugli occhi azzurri di quel ragazzo della III A.
Ero sicurissima che non mi avrebbe mai degnata di uno sguardo.

Poche settimane dopo eravamo su una panchina a baciarci mentre col cuore in gola e le farfalle nello stomaco mi sentivo la ragazza più felice del mondo.

Poche settimane dopo un’altra ragazza alta con lunghi capelli rossi sentiva forse la mia stessa emozione…sempre con lui ovviamente.

Sono passati vent’anni e a volte penso che dovrei raccogliere tutti questi ricordi e analizzarli ad uno ad uno.
Tutti gli uomini sbagliati che ho incontrato e attirato a me:
come il polline per un’ape affamata,
come una briciola buttata vicino a un formicaio,
come una ventiquattro ore piena di banconote abbandonata in mezzo alla strada.
Divorata e scippata di ogni speranza.
Sarà stato forse un caso o in qualche modo sono stata artefice dei miei disastri?

Cos’è l’amore? Non lo so più…vorrei tanto scoprirlo anche a costo di ferirmi di nuovo.
Vorrei tanto scoprirlo anche a costo di fallire di nuovo.

Eppure per la maggior parte delle persone che conosco è stato così facile?
Il matrimonio, due marmocchi, un cane e la casetta del Mulino Bianco, quella con la ruota per intenderci.
Saranno poi così felici?
Avranno le farfalle nello stomaco e il cuore in gola mentre si perdono nello sguardo della loro “dolce metà”?

Forse pecco di eccessivo romanticismo.
Forse sogno ad occhi aperti un Principe Azzurro che non esiste.
Forse se non torno coi piedi per terra rimarrò sola per tutta la vita.

Cos’è l’amore? Non lo so più…Pensavo di saperlo riconoscere invece no, mi sbagliavo.
L’ho confuso con la paura della solitudine, con la dipendenza affettiva, con lo stereotipo che mi hanno inculcato in testa mentre diventavo adulta in un piccolo paese bigotto di provincia dove l’educazione cattolica regnava sovrana assieme alla nebbia e al pettegolezzo.

Pensavo di riconoscerlo quando a 18 anni mi avevano fatto credere che avrei trovato un bravo ragazzo con la quale avrei costruito una famiglia.

Cos’è l’amore? Trovare un bravo ragazzo con la quale costruire una bella famiglia.

Sono confusa e nauseata da queste banalità, ma solo ora sto iniziando a capire.
Solo ora mi sto rendendo conto che siamo fatti per cercare all’infinito senza doverci accontentare, senza assecondare vaghi stereotipi.

Cos’è l’amore? Non lo so più…ma non voglio soffermarmi sul suo significato superficiale, sulla definizione da vocabolario.
Non ascolterò più i consigli di coloro che pensano di sapere tutto e invece vagano anch’essi come zombie nella loro nebbia.
Non farò paragoni, non asseconderò aspettative, continuerò a fuggire come ho sempre fatto; non perché abbia paura, non perché sia un’eterna Peter Pan che sogna un giorno di volare.
No, non è per quello (anche se mi piacerebbe saper volare…a chi non piacerebbe…!)

Semplicemente sento dentro ciò ha valore, ciò per cui ha senso continuare a lottare.
Fuggire significa essere onesta con me stessa e anche se molti non lo capiscono, sono estremamente convinta che le sensazioni vadano inseguite con fiducia, con il rischio di essere condotta verso strade meno battute. Con il rischio anche di farmi male.

La vita è un percorso che ci trasforma in ciò alla quale eravamo, in un certo qual modo, destinati.

Cos’è l’amore? Non lo so più…ma chissà forse un giorno riuscirò a darmi una risposta.

Annunci
Xsate82

Un pò troppo sognatrice. Un pò troppo con i piedi per terra.

2 risposte a "Cos’è l’amore? Non lo so più…"

Rispondi a Sara Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...