Monologhi cinematografici maschili

Lettera a Jenny: monologo tratto dal film Forrest Gump

Sei morta un sabato mattina.
E ti ho fatto mettere qui, sotto il nostro albero.
E ho preso la casa di tuo padre e l’ho fatta abbattere.

Mamma diceva sempre che morire fa parte della vita.
Magari non fosse così.
Il piccolo Forrest se la cava benissimo, sì.
Presto ricomincerà la scuola.
Gli preparo colazione, pranzo e cena, ogni giorno. Sto molto attento: lui si pettina i capelli e si lava i denti ogni giorno. Gli insegno a giocare a ping-pong. Okay, ora… Forrest, tocca a te. È molto bravo. Peschiamo tanto. Ogni sera leggiamo un libro.
Com’è intelligente, Jenny! Saresti fiera di lui. Io lo sono. Sai, ti… ti ha scritto una lettera.
Dice che non posso leggerla. Non devo farlo, perciò la… la lascio qui per te. Jenny… Non lo so se mamma aveva ragione, o se se ce l’ha il tenente Dan.
Non lo so, se abbiamo ognuno il suo destino o se siamo tutti trasportati in giro per caso come da una brezza. Ma io… io credo… può darsi le due cose.
Forse le due cose càpitano nello stesso momento. Mi manchi tanto, Jenny! Se hai bisogno di qualcosa non sarò molto lontano.


Consigliati:
Forrest Gump (Special Edition) (2 Dvd)

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...