Filastrocca dal libro di Gramellini: “L’ultima riga delle favole”

Un libro per romantici: è stato proprio leggendo “L’ultima riga delle favole” che mi sono “innamorata” di Gramellini, divorando in seguito anche gli altri suoi libri.
L’ho scoperto casualmente, un volantino di Torino spiritualità. Ero ai Giardini Reali con gli amici. Mi ficcarono in mano questo volantino e stranamente lo lessi e ancor più stranamente mi colpì la presentazione di questo libro..

Lo ammetto, non sapevo chi fosse Gramellini, ma conoscevo e stimavo il regista/attore Gabriele Vacis (che avrebbe partecipato alla lettura). Decisi di andare alla presentazione, ma prima ancora decisi di acquistare il libro e leggerlo.

Un bellissimo viaggio attraverso le terme dell’anima. Non vi dico altro, spero che questa filastrocca iniziale possa bastare per incuriosirvi…


C’era una volta – e c’è ancora – un’anima curiosa cha vagava per gli spazi infiniti senza trovare un amore dentro il quale tuffarsi. Stava andando alla deriva negli abissi di un mare di noia quando sentì pulsare qualcosa. Una luce, fatta di musica. E rimase inebetita da tanta bellezza. Disse solo una parola e si tuffò dentro di te.

Allora vi siete dimenticati tutto e avete incominciato a vivere. Tu e la tua anima.

Per sempre felici e contenti, prometteva l’ultima riga delle favole. Invece siete finiti in una gabbia, e le sue sbarre le ha costruite il dolore. Non riuscite a stare insieme e neppure a staccarvi. Vi trascinate senza meta sotto il peso dell’infelicità e nei vostri pensieri il futuro assomiglia a un deserto dove la nostalgia prevale sul sogno e il rimpianto sulla speranza.

Lettrice o lettore, non ti crucciare. Prima o poi – e più prima che poi – sentirai una voce di flauto.

“Lei è la tua anima, mica un accidente. Se non te ne innamori, non amerai mai niente”

“Innamorarmi della mia anima! E come si fa?”

“Ti do un indizio. Ricomincia dall’inizio”


CONSIGLIATI: L’ultima riga delle favole

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...