Come non lasciarsi sopraffare dal giudizio, nel teatro e nella vita privata.

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei!
Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…
-Charlie Chaplin

Tendenzialmente gli attori sono un pò esibizionisti, gli piace stare al centro dell’attenzione, gli piace piacere. Inutile negarlo, vivono dell’apprezzamento del pubblico, dei loro applausi, del biglietto che è stato pagato per lo spettacolo.

Proprio per questo motivo il giudizio ha per l’attore un peso ancora più grande: può alimentare il suo ego, ma anche distruggerlo. In pochi minuti. In pochi secondi.

Il commento dell’insegnate o del regista, quella frase buttata lì che si può tradurre con un semplice: “Hai fatto schifo” o “Molto bene“; una breve affermazione che però risuona nei timpani dell’attore anche per tutta la notte. Anche per tutta la settimana. Anche per anni, a volte.

Ricordo, ad esempio, ancora una critica ricevuta 6 anni fa dal regista durante le prove di uno spettacolo. Ricordo più quella singola critica che tutti i complimenti ricevuti in dieci anni.
Avevo pianto, la parte era lunga e difficile, teatro greco. Pensavo che non ce l’avrei fatta. Non lo pensavo solo io. Poi è andata bene.
Ero giovane e col senno del poi non posso far altro che consigliarvi di ascoltare i giudizi, ma sempre con distacco. Non lasciatevi condizionare, non lasciatevi sopraffare da emozioni distruttive e autocritiche, da insicurezze che non hanno motivo di esistere.

Tantissimi attori famosi si sono sentiti dire almeno una volta nella vita :
Lascia perdere, non fa per te“.

L’ambiente teatrale e cinematografico è molto competitivo e poco trasparente. Non basta essere preparati, non basta avere talento, bisogna essere forti, non lasciarsi scalfire, dietro ad ogni sorriso c’è una lama affilata che sta per colpirti.

Fidati di tutti e non fidarti di nessuno, ma per prima cosa fidati di te stesso, della tua passione, della tua creatività, della tua voglia sfrenata di salire sul palco.

Quella passione che hai dentro di te è un tesoro sacro che va protetto e alimentato. Chi non lo possiede lo invidia e per questo vuole distruggerlo. Ricordate che il giudizio costruttivo di un bravo regista non è lo stesso di un collega frustrato e geloso.

Impariamo a distinguere il giudizio costruttivo da quello distruttivo nel teatro come nella vita e cerchiamo di seguire solo gli insegnamenti positivi; quelli che ci allontanano da paura e insicurezza.

Annunci
Sara

Appassionata di teatro, poesia e viaggi. La testa fra le nuvole e i piedi....pure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...