“Padroni delle nostre vite” il 27 febbraio al teatro di Almese -To

“Padroni delle nostre vite”

MIGLIOR SPETTACOLO al Festival Inventaria 2013 Teatro Dell’Orologio Roma,
PREMIO DEL PUBBLICO al Roma Fringe Festival 2013 e VINCITORE APULIA FRINGE FESTIVAL 2015

Spettacolo ispirato alla storia di Pino e Marisa Masciari.
LINA WERTMŰLLER lo ha recensito così:

“Ben fatto, ben scritto, ben recitato. E’ agghiacciante. Deve andare ovunque”

27 febbraio 2016 ore 21.00
Teatro Magnetto, via Avigliana 17, Almese (TO)

Sabato 27 febbraio 2016 alle ore 21:00 è in programma il decimo appuntamento della rassegna con Ture Magro in “Padroni delle nostre vite”, Miglior Spettacolo al Festival Inventaria 2013 Teatro Dell’Orologio Roma, Premio del Pubblico al Roma Fringe Festival 2013 e Vincitore Apulia Fringe Festival 2015.

Un attore in scena, tre maxi schermi a delimitarne lo spazio scenico e un’interazione continua tra realtà e finzione.

Un ricerca che funziona, tra cinema e teatro con una forza recitativa coinvolgente che rende la visione fluida e di grande impatto emotivo. Partendo da una storia vera, di denuncia contro il potere criminale, racconta la lotta di un uomo per l’affermazione dei propri diritti di imprenditore italiano, di Padre, di Uomo.
ITALIA, Anno 1994. Pino Masciari, imprenditore tra i più importanti del sud Italia, decide di non cedere alle richieste estorsive di ‘ndranghetisti e politici e dopo anni si minacce e soprusi denuncia i suoi estorsori. Ha registrato e fotografato in maniera attenta le minacce ricevute non solo di mafiosi ma anche di politici e fornendo prove incontestabili mette in luce un sistema di corruzione diffusa che parte dal piccolo delinquente locale, per arrivare ai livelli più alti della politica italiana.
Pino ha 34 anni è sposato con Marisa e i loro due bambini sono nati da poco. Pur di salvare la vita della sua famiglia deve chiudere l’azienda creata con tanto sacrificio e coraggio ed è costretto ad abbandonare la sua terra. Entra nel programma speciale di protezione italiano riservato ai testimoni di giustizia nel 1997 perché a rischio di morte e vive per anni come un nomade spostato da una città all’altra dell’Italia.
Pino pretende giustizia e trovando uno Stato impreparato, denuncia la condizione in cui vengono tenuti i testimoni di giustizia in Italia e lotta per fare ritorno nella sua terra. Si presenta a tutti i processi, fa arrestare decine di mafiosi, riuscendo a far incriminare anche alcuni esponenti della politica italiana.
Una vita vissuta nella lotta continua per l‟affermazione dei propri diritti di imprenditore, di uomo e di padre.
Partendo dalla storia vera che accomuna gli imprenditori italiani che decidono di denunciare,” Padroni delle nostre vite” con un’operazione di puro teatro, ci mostra i meccanismi perversi che la “ndrangheta utilizza per imprigionare le sue vittime tracciando una fotografia chiara del fenomeno mafioso ‘ndrangetista fino a pochi
anni fa quasi sconosciuto. Un’organizzazione criminale che ha raggiunto livelli di potere che superano i confini nazionali e gli stereotipi comuni.
Lo spettacolo ci racconta di un’Italia che molte volte ha combattuto male le sue battaglie contro la mafia non riuscendo a dar fronte alle esigenze reali dei suoi cittadini costretti a lottare pur di ottenere i propri diritti e tracciando questo percorso ci mostra un paese diverso e coraggioso, abitato da cittadini e da giovani che hanno voglia di alzare la testa e dire basta

BIGLIETTI DI INGRESSO
Spettacoli del sabato sera: Intero € 8,00 e ridotto € 5,00
Ingresso ridotto per bambini sotto i 12 anni e per gli over 65
Domenica ingresso unico: € 4,00
Abbonamento per 5 appuntamenti: € 30,00 intero e € 15,00 ridotto

INFORMAZIONI
Fabula Rasa Ass.ne Onlus/Teatro Senza Confini – Email. fabulamail@gmail.com – tel. 3381455986

Annunci
Srtrz

Appassionata di teatro, poesia, fotografia e viaggi. La testa fra le nuvole e i piedi....pure.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...