Shakespeare dal Macbeth

Domani, dopodomani, altri domani ancora…
E giorno dopo giorno, a piccoli passi,
Verso La sillaba che ultima
Sta scritta nel libro del tempo,
strisciamo.

E tutti i nostri ieri
A una processione di pazzi hanno fatto lume
Sulla via della morte e della polvere.
Tu, piccola candela, spegniti!
Spegniti! Altro non è che un’ombra
Vagabonda, la vita…
Un povero Attore come te, che si dimena
Sopra una scena, un’ora, e poi ne cessa
La voce…
Il racconto che fa un idiota
Tra strida e scoppi di furore
E che non significa
niente.

Macbeth, atto V, scena V

Annunci
Srtrz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...